Il mondo è rotondo, ma il monitor è quadrato

Proprio ieri parlavo con un mio caro amico, IE, il quale mi ha confermato la mia teoria dell’attrazione con un esempio che mi è piaciuto molto:  gli essere umani sono come le biglie con all’interno un magnete che in base alla calamita che viene messa tra di noi ci spostiamo: c’è chi si allontana, c’e chi si avvicina e c’è chi non si muove.

Questo succede nella realtà, quando con le persone hai un contatto umano, ma cosa succede invece nel mondo virtuale?

Io seguo te e tu segui me:  Twitter
Io ti chiedo di essere amico e tu puoi accettare o meno: Facebook
Io decido se la tua pagina mi piace: Facebook

…e adesso l’evoluzione

le cerchie: Google

Ma non sono io che decido in che cerchia essere, io decido in che cerchia sei tu e tu decidi dove mettere me ed entrambi non sappiamo in quale cerchia apparteniamo.

Quindi è sempre questione di affinità, ma non sei tu che ti muovi, ma vieni mosso 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: