Il mondo è rotondo, ma il monitor è quadrato

Quest’anno lo staff GT ha deciso di iniziare l’estate nel modo più caliente possibile, facendo un super evento il 16 Giugno a Roma:  il WebReevolution!
33 relatori in 27 sessioni porteranno la loro esperienza sul SEO, Turismo, Social e Strumenti suddivisi in 5 sale distinte che saranno registrate e rese disponibili a tutti i partecipanti dell’evento.


Io ci sarò, non solo per la qualità e la stima che ho per la maggior parte dei relatori, ma per la voglia  di rivedere amici che non vedo da dicembre o forse più. La cosa meravigliosa di questi eventi sono i legami che si creano con le persone che tutto l’anno senti dietro un monitor.
Questo è un mondo complesso e meraviglioso sotto ogni sua forma, perchè si riescono a “posizionare” rapporti duraturi nel tempo e validi. A volte anche nella vita reale c’è qualche “Panda” che arriva a rovinare la Serp, ma significa che forse il rapporto non era di qualità, quindi è giusto cosi.

Cosa stai aspettando?!? ISCRIVITI!
Il rapporto qualità/prezzo è veramente eccezzionale e da non perdere!

C’è la possibilità anche di seguire l’evento via Streaming e di partecipare privatamente alle discussioni…che non è poco.

Chi è il SEO?

il seo

E’ da un pò di tempo che mi gira in testa la domanda: ma chi è realmente il SEO?
Un virus? Un animale non ancora indentificato? Un nuovo uragano? Niente di tutto questo!

Il SEO è colui che studia e applica la SEO.
Ma che tipo di alieno è?
Secondo me è una persona, con tanta passione e tanta tanta pazienza che, giorno dopo giorno studia i comportamenti dei motori di ricerca e li mette in pratica sul sito internet in base agli obiettivi prefissati e ad algortimi precisi.

Il SEO lo definisco anche il medico dei siti internet, è colui che capisce le “malattie” del sito e cerca di curarle.

Ci sono alcuni fattori SEO che sono, a mio parere induscutibili, altri che invece dipendono dall’esperienza, dalla tipologia di cliente e dal settore trattato.

Qui puoi trovare i fattori SEO 2011 , con i nominativi degli esperti SEO (troverete forse una sorpresa),  che hanno condiviso la loro esperienza in modo da poter confrontarsi e avere una maggiore veduta di questo mondo in continua evoluzione.

Non ci sono degli studi specifici del settore, chiunque può diventare SEO, basta avere passione, curiosità, inventiva, talento, costanza e pazienza.

Il SEO non smette MAI di studiare, ogni giorno scopre qualcosa di nuovo e ogni sito è una sfida. I test, la condivisione e il confronto sono gli strumenti più efficaci ed utili che un SEO possa usare.

Domanda un pò anomala fatta da me, ma mi piace sapere cosa ne pensano le persone di questo mestiere che stà sempre più prendendo piede.

Per te ,chi è il SEO? 

Altre novità in casa Google sulla barra nera “Play novità”

Cos’è Google Play?

Google Play ti permette di scoprire, acquistare e utilizzare applicazioni e giochi sui tuoi dispositivi Android o sul Web ovunque tu sia. Con centinaia di migliaia di applicazioni su Google Play, c’è un’applicazione per tutti i gusti.

Image

Voi cosa ne pensate di questa novità?

anika e il forum GT

Ebbe inizio qualche anno fà, tra risate e chiacchiere a Roma in un GTstudy…innamorarmi del clima e delle persone è stato un attimo, tutto era in sintonia con il mio modo di pensare e vivere la vita. Tra di loro mi sono sentita subito al mio agio e grazie a loro ho ritrovato la voglia di fare SEO e di riavvicinarmi a questo mondo che stavo abbandonando.

Inizia come utente User poi la mia frequenza in alcune sezioni era quasi morbosa…la mia curiosità mi ha fatto avvicinare in modo veloce alle logiche del forum che presto sono diventata Moderatrice della sezione “Laboratorio SEO“.
Diventando moderatrice mi sono avvicinata anche molto di più a Giorgio e al suo mondo. Un mondo “cristallino” dove ho conosciuto sempre di più persone fantastiche con le quali a Febbraio del 2012 ho festeggiato i miei trent’anni di vita con il SEOPalladineve. Il mio cammino sul forum è proseguito, infatti a luglio ho iniziato a fare un percorso educativo in preparazione al ModSenior.
Tra alti, bassi e paure domenica 18 marzo Giorgio ha fatto a me e Thedarkita il seminario per diventare ModSenior e il lunedi finalmente è cambiato il nomino nell’avatar.

Io sono stra felice di far parte di questo magnifico lago cristallino…grazie a Giorgio e a tutte le persone che hanno creduto e continuano a credere in me.


Il datore di lavoro

Ho iniziato a lavorare a 15 anni nel negozio dei miei genitori e allora non mi sono mai posta il problema,poi a 22 anni e’ iniziata la mia avventura da dipendente e da qui una domanda ha iniziato ad essere sempre più presente nella mia testa: come deve essere il tuo capo ideale Anna?

Le mie prime esperienze da dipendente per quanto riguarda il rapporto con il “capo” non furono positive e quindi iniziai a suddividere il capo in due grandi categorie: il capo buono e il capo cattivo.

Capo buono:

Non urla mai e ha sempre il sorriso tra le labbra.
Gli chiedi qualcosa e fa di tutto per dartela (tranne l’aumento).
E’ un vero piacere lavorare con lui, disponibile, una persona con la quale ci si può parlare ma quelle volte che si sveglia male bisogna lasciarlo stare.
E’ un tipo in gamba, collaborativo e disponibile…capisce il prossimo.
Non fa preferenze, anche se le ha!

Ovviamente e’ sempre il capo quindi massimo rispetto ed educazione.

Capo cattivo:

Entra in ufficio ed e’ già tanto che ti saluti…lui non parla urla!
Il suo motto: “da dove sei entrato puoi anche uscire” per lui sei solo un numero pensa solo a se stesso e ai soldi.
Lui non chiede,obbliga!
La disponibilità e’ una parola che non esiste nel suo vocabolario, ti devi arrangiare lui ha altro da fare!
A volte sorride…raramente!
In ufficio? Non deve volare una mosca!
Guai se vai in bagno più di due volte al giorno…
Ha un preferito e te le fa anche pesare!
Guai se chiedi un permesso o ti ammali!

Ovviamente è il capo e tu gli devi portare massimo rispetto ed educazione…

Ho un po’ estremizzato il tutto, ma io la vedo un po’ cosi.

Voi come la pensate?

Che rapporto avete con il vostro datore di lavoro?

1. Una vera SEO è lunatica: 5 gg al mese ha l’errore 404 con redirect 302 a vostra scelta
2. Una vera SEO non da nulla per scontato: grazie alla web analytics tiene monitorato tutti gli accessi e la frequenza di rimbalzo
3. Una vera SEO è logorroica: quando inizia con il “key stuffing” ti manda in “overflow”
4. Una vera SEO non dimentica: se hai un “long tail” non ti manda nella sua “black list”
5. Una vera SEO è ambiziosa: ogni strategia è buona per arrivare al primo posto…e mantenere sempre una certa popularity
6. Una vera SEO è curiosa: ti riempe di query fino a quando non le racconti tutto
7. Una vera SEO è generosa: se hai un buon trust…usa sempre il dofollow
8. Una vera SEO è ambientalista: adora il posizionamento naturale, ma a volte per raggiungere l’obiettivo usa anche quello a pagamento
9. Una vera SEO è pigra: riesce a comprare tutto con un solo click stando comodamente suduta sul divano a guardare “x-factor” grazie all’e-commerce
10. Una vera SEO è instintiva: con il suo google instant tiene tutto sotto controllo e quando gli cade la palpebra…
…google caffeine le da una mano a tenere gli occhi bene aperti!

CON IL PROPRIO UOMO:

Una vera SEO si fa posizionare come e dove vuoi…basta usare le keywords giuste, ma la prima impression è quella che conta e più il page rank è alto e più il suo ranking aumenta. Inoltre…ogni tanto le piace giocare sporco e quindi via di spaLm e black hat o…”black long tail”

Tutti noi ieri ci siamo fermati a riflettere su cosa vorremmo nel 2012 e cosa cancellare dell’anno appena passato.
Io amo talmente tanto quello che faccio che per deformazione professionale ho pensato anche alla SEO e mi sono data alcuni obiettivi che per il 2012 vorrei fare meglio e con più costanza, tipo il mio brand personale. Mi sento come il calzolaio con le scarpe rotte…quindi è ora di registrare un dominio e usarlo.

Il 2011 mi ha portato un sacco di persone belle nella mia vita, persone che vorrei vivermi di più nel 2012!
Il 2011 mi ha fatto diventare moderatrice del forumGT…
Il 2011 mi ha fatto conoscere la “special family”…

ma il 2011 è finito e adesso devo fare i conti con il 2012, un anno che mi piace già, visto che la somma dei numeri dà 5 e il 5 è un numero speciale per me e poi perchè il numero 2 prevale ed è il mio numero fortunato.

Seo propositi 2012

Tu quale buon proposito SEO hai per il 2012?

Grazie a tutti voi.